/ Animalerie

Animalerie | 31 agosto 2017, 11:21

In viaggio con gli animali: come farlo senza problemi

In viaggio con gli animali: come farlo senza problemi

Gli animali sono l’amore della nostra vita, ma capita che non tutto quello che li riguarda venga visto come un fattore positivo. E ci riferiamo nello specifico alla mobilità e agli spostamenti: alcuni vivono come un limite il fatto di doversi portar dietro il proprio cane od il proprio gatto, perché questo aggiunge al viaggio preoccupazioni per la loro salute, stress poco gradito e ovviamente del tempo da spendere per informarsi su tutti gli aspetti riguardanti le leggi in materia. Ma dato che si tratta di sacrifici ben riposti, visto che poi potremo goderci una vacanza in compagnia dei nostri migliori amici, vale la pena affrontarli. Come?

Come prepararsi per un viaggio con un animale?

Prima di mettervi in viaggio, dovrete curare degli aspetti obbligatori, per garantire la sicurezza di entrambi. Nello specifico, dovrete innanzitutto parlare con un veterinario e far visitare il vostro pet, così da ottenere informazioni (e rassicurazioni) indispensabili per abbracciare la vostra vacanza tranquilli e con il giusto piglio. Fra le altre cose, rivolgervi ad un veterinario vi servirà anche per farvi spiegare come affrontare nel modo migliore lo stress “da viaggio” del vostro cane o del vostro gatto. Ultima ma non ultima, la scelta della località da visitare e da vivere in loro compagnia: meglio optare per le località balneari, dato che spesso sono equipaggiate con servizi per cani e per gatti. Per quanto concerne la scelta dell’alloggio, informatevi prima se si tratta di una struttura che accoglie volentieri gli animali (ed entro quale taglia).

Viaggiare all’estero con il proprio pet

Paesi come la Germania e la Francia sono ricchi di strutture pet-friendly, ma qui il problema è un altro: capire come gestire un viaggio molto lungo, che sicuramente porterà tanto stress all’animale. Meglio evitare di fargli vivere un’esperienza del genere: non la vacanza all’estero, ma il doversi sobbarcare le stive di aerei o le tante ore dell’automobile. Piuttosto è molto meglio rivolgersi a servizi specializzati come blisspets.eu, che si occupano del trasporto di animali e che permettono – sia a loro che a voi – di rilassarvi sapendo di essere in ottime mani.

Viaggiare in auto con un animale

Viaggiare in auto con un pet è possibile, ma a patto di rispettare le norme del codice stradale, attrezzandovi anche per garantire il giusto comfort al vostro animale. Cosa c’è da sapere? La legge prevede l’obbligo di un trasportino a norma, che possa collegarsi alla cintura di sicurezza, e che deve sempre essere posizionato nei sedili posteriori. Inoltre, è anche concesso l’utilizzo del porta-bagagli: in tal caso, però, dovrete installare una protezione metallica per separarlo dai sedili posteriori e per impedirgli di creare caos. Infine, il consiglio è di aggiungere qualche cuscino per farlo stare comodo.

I.P.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore