/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | venerdì 11 agosto 2017, 14:49

Biella: Rubano occhiali di valore da un ottico, identificati e denunciati tre rumeni

Foto di repertorio

Tempi duri anche per i professionisti del crimine, che si recano in "trasferta" nel Biellese per consumare reati. Verso la metà del mese di luglio, al negozio "Vision Ottica" con sede a Biella nel centro commerciale "I Giardini", è stato perpetrato un furto di quattro paia di occhiali da sole di valore.

I malviventi, verso l'orario di chiusura, sono entrati contemporaneamente nell'esercizio commerciale, dirigendosi in zone diverse del negozio. Mentre due di loro provavano alcune paia di occhiali, gli altri due distraevano le commesse chiedendo informazioni sui prodotti. Approfittando del fatto che le commesse fossero impegnate, i due che stavano provando i prodotti si sono impossessati di quattro paia di occhiali da sola di una prestigiosa marca, per un valore di circa 800 euro, occultandoli all'interno di una borsa di carta.

Successivamente si sono allontanati dal negozio oltrepassando le barriere antitaccheggio, che non rilevavano gli oggetti occultati nella borsa in quanto, come è stato rilevato in analoghe indagini, i malfattori hanno utilizzato borse in carta o plastica, preventivamente rivestite con materiale isolante.

Gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Biella, dopo aver visionato e analizzato il numeroso materiale contenuto nei filmati dell'impianto di videosorveglianza del negozio, hanno ricostruito le varie fasi del furto ed il "modus operandi" dei suoi autori, individuati in quattro soggetti di sesso maschile.

Sulla base degli elementi acquisiti, gli uomini della Squadra Mobile sono riusciti a dare un'identità a tre degli autori del reato, deferiti all'Autorità Giudiziaria. Si tratta di tre cittadini Rumeni provenienti dal capoluogo piemontese: B.I. di 37 anni, C.C. di 37 anni e B.C.F. di 24 anni, risultati essere dediti al compimento di furti, con l'utilizzo della "borsa schermata". L'attività investigativa è tuttora in corso, al fine di identificare il quarto complice del reato.

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore