/ SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | venerdì 04 agosto 2017, 18:59

Turismo a km 0 nel Biellese: Il sentiero del Gorgomoro

I consigli di NewsBiella per un fine settimana a due passi da casa.
Il periodo estivo è ideale per compiere attività all’aperto e dedicarsi al mondo dell’outdoor; il territorio del Biellese presenta una serie di percorsi alla portata di tutti, perfetti per trascorrere momenti in famiglia a contatto con la natura e a pochi passi dalla propria abitazione. Si tratta di una stimolante alternativa utile a staccare da una routine fatta di calde giornate all’interno dell’auto per raggiungere mete fuori porta. L’area Biellese ci da la possibilità di trascorrere momenti non solo a contatto con la natura ma ci propone anche le più svariate attività quali trekking, mountain bike, passeggiate a cavallo e molto altro, tutto rigorosamente a km 0.

Ad esempio, dopo una tranquilla colazione in un bar nel centro di Biella, ci si può recare in pochi minuti a piedi senza l’uso di mezzi di trasporto al “Gorgomoro”,  ovvero  un sentiero immerso nel verde a pochi passi dal centro cittadino. L’accesso al percorso avviene vicino alla chiesetta di San Giuseppe di Riva, dove attraverso un sentiero inizialmente pianeggiante c’è la possibilità fare il bagno nelle lame, fare comodamente pic nic o merenda, o molto semplicemente riposare o leggere un libro. La parte iniziale del sentiero del Gorgomoro è ideale per una passeggiata in famiglia e in compagnia del proprio cane.  Proseguendo per il sentiero costeggiato da rigogliosi alberi si giunge ad un  bivio chiamato“del ponte vecchio” riconoscibile grazie alla presenza di un ponte con una cappelletta dedicata alla Madonna all' estremità. Il ponticello non si attraversa, ma si prosegue a sinistra seguendo le indicazione per Cossila Gilardi. Percorrendo una breve  salita ci si troverà su una strada asfaltata, da qui ha inizio il secondo tratto dell’escursione che si presenta ricco di insenature, bellissime lame d’acqua e suggestivi scorci.  

Da qui si può sciegliere di tornare indietro oppure oltrepassare la sbarra di delimitazione e proseguire fino a raggiungere un cartello che ci indirizza verso Antua e Sentiero Oropa, dove inizierà una salità che ci portarà sino al terrazzo panoramico da dove si potrà godere di una splendida vista sul Biellese. I più preparati possono decidere di  proseguire fino ad un centro abitato che porterà all’incrocio della strada principale che sale al santuario e da qui ha inizio il terzo tratto dell’escursione raggiungendo il sentiero D6 che ci porterà ad Oropa a quota 1120 mt. È fondamentale ricordare a chi percorre in generale i sentieri che sia per legge sia per coscienza civica è severamente vietato abbandonare i propri rifiuti e appiccare incendi per la cura e la salvaguardia dell’ambiente circostante.  

Giulia Riva

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore