/ Circondario

Che tempo fa

Cerca nel web

Circondario | domenica 14 maggio 2017, 07:30

Ponderano: Giovani della Protezione Civile sul campo per formare altri volontari FOTOGALLERY e VIDEO

Foto Bibiana Mella/Catia Ciccarelli - Video Catia Ciccarelli/Tiziana Loro

Si sono concluse ieri, 13 maggio, le esercitazioni di Protezione Civile con i ragazzi delle medie di Ponderano. La due giorni sul campo ha preso il via venerdì 12 maggio, con l'arrivo dei mezzi del Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Biella, insieme ai sette ragazzi che a febbraio hanno dato vita, su iniziativa dell'Amministrazione comunale, al primo gruppo di giovani volontari della Protezione Civile.

L'iniziativa, fortemente voluta dalla Giunta Chiorino, è unica nel Piemonte, tanto da aver attirato anche l'attenzione dei vicini dell'Eporediese: presente alla mattinata anche un assessore del comune di Ivrea, interessata a capire le dinamiche del progetto per riproporlo nel suo paese.

"Il gruppo di Protezione Civile dei giovani - spiega il sindaco di Ponderano Elena Chiorino - è nato a inizio anno attraverso la costituzione di un'organizzazione con la collaborazione del Gruppo di Protezione Civile Territoriale di Biella. Sette ragazzi sui trenta presenti alla prima esercitazione, avvenuta a maggio 2016, sono stati talmente interessati da aver proseguito e frequentato un corso a più lezioni tenuto da Cleto Canova nella sede del Coordinamento Territoriale di via Gersen".

I sette giovani volontari, Francesco Benelli, Giuseppe Casà, Mattia Coggiola, Luca Doria, Timothy Stellio, Lorenzo Bergamo e Andrea Ferrari, hanno quindi coordinato i ragazzi dell'attuale terza media nella due giorni di esercitazioni sul campo.

Venerdì mattina, il prefetto Annunziata Gallo ha fatto visita ai ragazzi, raccontando alcune delle sue esperienze come volontaria: "Un'iniziativa lodevole - ha commentato - che dovrebbe essere sviluppata su tutto il territorio biellese, al fine di formare le future generazioni sviluppando in loro il senso civico, come solidarietà e partecipazione ai bisogni della comunità".

Dopo aver piazzato le tende e la cucina da campo, i ragazzi hanno partecipato ad un incontro con i sette giovani del corso, che hanno raccontato la loro esperienza e spiegato chi è il volontario, quali sono i suoi compiti e come allestire un campo base, sotto la guida del responsabile del corso, Mario Gallo. Gli studenti hanno successivamente incontrato Marta Florio, presidente dell'Associazione Inchiostro, che ha riportato alcune testimonianze degli amministratori dei paesi colpiti dal terremoto lo scorso anno. Alla sera, dopo aver cenato, i ragazzi hanno proseguito come da programma con alcune attività ludiche.

Sabato 13 maggio, sveglia alle 8 per fare colazione e prepararsi al tradizionale alzabandiera. Dopo la messa da campo delle 10, i ragazzi hanno assistito alla dimostrazione delle Unità Cinofile della Protezione Civile, il gruppo "Giacche Verdi". Infine, dopo pranzo, i giovani hanno partecipato alla cerimonia di assegnazione dell'attestato, durante la quale sono intervenuti il sindaco Elena Chiorino, l'assessore Carlo Tarello e il responsabile del Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Biella, Cleto Canova.

 

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore