/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 21 aprile 2017, 12:29

SMS solidale alla Fondazione Ariel per i bambini con paralisi cerebrale

Quando nasce un figlio con paralisi cerebrale, insieme a lui è colpita tutta la sua famiglia. La relazione di coppia, il lavoro, i rapporti sociali, tutto sembra fermarsi di fronte alla scoperta della patologia, alla precarietà del quotidiano e alla difficoltà di immaginare quale sarà il futuro. Mamme, papà, fratelli, sorelle, nonni, tutti sono chiamati ad affrontare una sfida complessa e inaspettata: accettare la diagnosi, iniziare una lunga serie di visite ed esami, valutare interventi e cure. Nuove situazioni ed emozioni del tutto inaspettate che mettono in discussione sogni, progetti e aspettative. L'amore di queste famiglie – oltre 40.000 in tutta Italia – ha bisogno di serenità, di coraggio e di un sostegno speciale che si concretizza anche in servizi di accompagnamento, di formazione, di orientamento sui diritti, sulle risorse di cura e occasioni che possono contribuire alla qualità della vita del bambino e della famiglia.

Fondazione Ariel dal 2003 è al loro fianco fin dal primo momento, per aiutarle a reagire e ad affrontare, un passo dopo l'altro, l'avventura di crescere un figlio con disabilità, di costruire una nuova quotidianità e un futuro sereno. Perché una famiglia felice può affrontare ogni difficoltà. Per raggiungere questo obiettivo e supportare il benessere complessivo di queste famiglie Ariel ha ideato la seconda edizione del progetto "Anche la mia famiglia sorride", che sarà possibile sostenere con un SMS solidale o una chiamata da rete fissa al 45517 dal 21 aprile al 12 giugno. Obiettivo del progetto è aiutare queste famiglie con formazione medica e multidisciplinare sui bisogni dei bambini con disabilità per accrescere le competenze di cura dei genitori e delle figure impegnate nella rete di assistenza, supporto psicologico per prevenire lo stress cronico e, ancora, opportunità di sollievo e socializzazione, fondamentali per superare la condizione di fragilità e il rischio di esclusione sociale. Nel concreto Ariel realizzerà tra settembre 2017 e giugno 2018: attività ludico-ricreative e di tempo libero dedicate per almeno 100 bambini con disabilità neuromotorie; incontri e laboratori esclusivi e in gruppo per almeno 70 fratelli e sorelle di bambini con disabilità; un ampliamento del servizio di sostegno psicologico alla famiglia (per almeno 50 coppie di genitori); 8 seminari di sensibilizzazione e formazione, in aula e anche in diretta streaming così da raggiungere il maggior numero di famiglie, operatori e volontari.

Anche le famiglie con bambini con paralisi cerebrale e disabilità neuromotorie possono crescere serene, vitali e attive e tutti noi possiamo aiutarle prendendo parte alla campagna di raccolta fondi con SMS solidale "Nessuno è disabile alla felicità", attivata da Fondazione Ariel al 45517. Dal 21 aprile al 12 giugno è possibile donare 2 euro mandando un SMS al numero 45517 da tutti i cellulari personali Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile e Coop Voce. Sarà possibile donare 2/5 euro chiamando sempre al 45517 da rete fissa TIM, Infostrada e Fastweb e 5 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa Vodafone, TWT e Convergenze.

www.fondazioneariel.it

red.v.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore