/ Newsbiella Young

Che tempo fa

Cerca nel web

Newsbiella Young | mercoledì 19 aprile 2017, 15:05

Dieci studenti australiani in visita a Biella, ospiti degli allievi dell’IIS “Q. Sella” FOTOGALLERY

Nella prima settimana di Aprile, alcuni studenti dell'IIS "Q. Sella" hanno ospitato per cinque giorni 10 studenti australiani di età compresa tra i 15 e i 18 anni. Lo scambio culturale è stato reso possibile grazie ad un gemellaggio tra l'Istituto biellese e il Liceo linguistico di Adelaide - capitale dello stato dell'Australia Meridionale. Da parecchi anni, ormai, la scuola biellese, ad anni alterni, dà la possibilità ai suoi studenti di recarsi in Australia oppure propone loro di ospitare i propri coetanei australiani. Come in passato, anche quest’anno tra le famiglie disposte a ospitare i ragazzi hanno avuto la precedenza quelle degli allievi che già hanno effettuato la vacanza-studio in Australia.

Lo scambio è stato coordinato per molti anni dalla professoressa Patricia Magee, mentre dal 2009 è il professore Enrico Bellincioni che si occupa di preparare nei minimi dettagli il soggiorno dei ragazzi, organizzando visite guidate, hotel, voli ecc. Gli studenti hanno trascorso qualche giorno a Biella, dove hanno assistito, al mattino, alle lezioni presso i laboratori di Informatica e di Biologia dell'IIS “Q. Sella”, mentre al pomeriggio hanno visitato i luoghi più significativi del nostro territorio. Nel corso del loro soggiorno in Italia hanno potuto ammirare anche la Reggia di Venaria e il Museo Egizio a Torino, il Duomo e il Castello Sforzesco a Milano. Per concludere in bellezza i ragazzi hanno, in seguito, raggiunto Punta Helbronner, tramite Skyway, dalla quale hanno potuto ammirare lo splendido panorama alpino.

Dopo il soggiorno biellese, hanno visitato altre città italiane come Venezia, Firenze, Pisa e Roma, prima di ripartire alla volta di Adelaide. I giovani australiani hanno manifestato il loro entusiasmo nei confronti di questa esperienza; in particolare sono rimasti piacevolmente sorpresi dalla quantità di cibi “diversi e buonissimi” di cui disponiamo e dal maestoso paesaggio che ci circonda, dalle nostre montagne e dalla loro folta vegetazione. Hanno trovato, inoltre, davvero incantevole la nostra città, in particolare la zona storica, il che porta a riflettere su quanto, forse troppo spesso, Biella venga sottovalutata. Sembra quasi che ospitare persone straniere apra gli occhi agli stessi biellesi, i quali scoprono o riscoprono le bellezze del loro territorio.

Sono state anche sottolineate le differenze più eclatanti tra le due realtà socio-culturali: in Australia circolano, infatti, auto molto più grandi rispetto alle vetture italiane; le case sono quasi tutte di un piano e indipendenti; notevole è anche il divario tra i due programmi scolastici: molti ragazzi sono rimasti esterrefatti dalla quantità di compiti e verifiche a cui gli studenti italiani sono sottoposti! L'esperienza è stata, insomma, per tutti molto positiva e la lingua non è stata assolutamente un problema perché in un modo o nell'altro sono riusciti a comunicare efficacemente e confrontarsi piacevolmente sui diversi aspetti della quotidianità. Soprattutto è stato bello ed emozionante assistere alle reazioni dei ragazzi alla vista di nuovi luoghi o mentre sperimentavano nuovi cibi, ma, in particolare, stringere nuove amicizie e sapere di avere un amico dall'altra parte del mondo.    

Arianna Galleran, IV Liceo delle Scienze Applicate, IIS “Q. Sella”

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore