/ SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | mercoledì 11 gennaio 2017, 07:30

Basket: Questa sera Angelico a Siena, terza trasferta di fila ad alto rischio

Stasera, alle 20.30, l'Angelico Biella affronta al PalaEstra di Siena la Mens Sana. Un match che evoca ancora forti ricordi legati alla gara di andata, giocata e vinta al Biella Forum. Archiviato il derby con Casale, i ragazzi di coach Carrea sono tornati al lavoro già domenica scorsa per prepararsi al recupero della 14° giornata contro Siena, avversaria dei lanieri in tante sfide di Serie A. In terra toscana Biella sarà orfana di Carl Wheatle, indisponibile tutta la settimana a causa di un trauma cervicale riportato giovedì nella sfida del PalaFerraris.

La Mens Sana è al suo secondo anno di A2, dopo una stagione terminata al primo turno di playoff contro Imola. Un campionato, quello passato, in cui i risultati sono andati oltre l'obiettivo iniziale di una serena salvezza, con un playoff conclusosi in gara 5 degli ottavi di finale. Quest'anno, la cabina di regia è affidata al playmaker Saccaggi, lo scorso anno a Verona, che ben conosce la categoria. In posizione di guardia KT Harrell, il primo dei due americani: giocatore giovane, una delle punte di diamante del college di Auburn, al suo secondo capitolo in Europa dopo l'esperienza in Turchia. L'altro americano è Myers, centro statunitense alla sua prima esperienza in Italia. La gara nella gara è quella degli ex. Da segnalare Jonathan Tavernari (a Biella nella stagione 2011/2012), Mattia Udom (nelle giovanili della Mens Sana nella stagione 2010/2011 e in prima squadra nelle stagioni 2013/2014 e 2015/2016) e Andrea Monciatti, attuale secondo assistente di Siena (dal 2009 e per sei stagioni tecnico del Settore Giovanile di Pallacanestro Biella, secondo assistente in prima squadra dal 2013 al 2015).

"Siamo alla ricerca - spiega coach Michele Carrea - di tutte le energie nervose e fisiche che servono per una trasferta così difficile. Siena è una squadra che ha affrontato due fasi del campionato, una prima molto brillante e una fase più sfortunata, con l'infortunio di Cappelletti che ha condizionato risultati e rendimenti. È una squadra con una buona identità, rotazioni molto lunghe che le permettono di trovare risorse da tanti giocatori e due americani che si sono dimostrati importanti per la categoria, e che stanno disputando una stagione di buona continuità. Ha fame di punti e sicuramente rabbia per la brutta sconfitta maturata a Latina. Tutti questi aspetti devono tenere alta la nostra attenzione, oltre al fatto che veniamo da due risultati negativi. Dobbiamo essere focalizzati su quello che possiamo fare, sulle nostre certezze e sul nostro basket, basato su un ritmo difensivo che sia figlio di quello che produciamo in difesa. Dobbiamo poi riuscire a resettare il dispiacere di aver perso un derby molto intenso e soprattutto non pensare troppo ai risultati, perché sapevamo che questo periodo del calendario non ci sarebbe stato favorevole. Non facciamoci influenzare dalla negatività di due sconfitte: siamo dispiaciuti, ma potevano essere preventivate".

Mattia Udom, al primo anno sotto il Mucrone è uno degli ex: "Affronto per la prima volta la mia ex squadra, sarà per me molto emozionante e stimolante. Anche se sta vivendo un momento negativo, in casa Siena è sempre competitiva perché può contare sull'appoggio del pubblico in un palazzetto storico. Sarà un partita complicata e per questo bisognerà dare tutto. Sarà importante evitare di commettere errori. A Siena ho bellissimi ricordi. Tra giovanili e prima squadra ho trascorso lì sette anni della mia vita, la considero la mia seconda casa e la mia seconda famiglia. È il luogo dove sono cresciuto e la Mens Sana la Società che mi ha dato la possibilità di fare dello sport che amo un vero lavoro. Poterci tornare anche se da avversario mi farà rivivere tante emozioni. Onestamente è la partita che aspetto da inizio stagione. Non vedo l'ora di ritrovare tifosi, palazzetto e amici".

v.l.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore