/ COSTUME E SOCIETÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

COSTUME E SOCIETÀ | mercoledì 11 gennaio 2017, 17:26

Salvare Budelli, Massimo Giletti visita i ragazzi della scuola di Mosso

Foto Giuseppe Paschetto - Facebook

Ieri, 10 gennaio, Massimo Giletti è salito a Mosso (Biella), per incontrare i ragazzi della classe IIIB della Scuola Media che si battono affinché Budelli, il gioiello naturalistico del Parco della Maddalena sia restituita all’uso pubblico e diventi l’Isola dei Giovani, laboratorio di costruzione di un nuovo patto ambientale degli studenti italiani ed europei.

Due giorni prima, domenica 8 gennaio, all’interno del suo programma «L’Arena», il giornalista biellese aveva dedicato ampio spazio a quella che ha definito «un’idea geniale» per salvare l’isola sarda dall’arrivo di speculatori stranieri. Giletti ha ribadito che intende continuare a sostenere questi ragazzi. «Magari resterà solo un bel sogno - ha affermato il noto conduttore televisivo - ma intanto bisogna crederci ed impegnarsi».

Giletti, durante la visita alla scuola di Mosso, accolto da studenti e professori, ha confermato il suo impegno attraverso il piccolo schermo e anche quello di contattare la Nazionale cantanti. Molti i soggetti coinvolti a sostegno di questo bel sogno. La speranza è che il messaggio lanciato da una scuola di montagna che guarda il mare sia raccolto dalla società degli adulti. Dalla comunità sarda di Biella, Massimo Zaccheddu ha composto, scritto e musicato la canzone “Passeggiando per Budelli”. Montata e animata dai giovani studenti biellesi, da loro presentata all’interno della principale festa sarda di Biella, è ascoltabile e scaricabile su You Tube.

Ora, l’obiettivo è quello di raccogliere 100.000 € per sette progetti da realizzare entro il 30 giugno 2017 assieme al WWF, al Parco Nazionale della Maddalena e alle Comunità locali:1) Una passerella a confine della spiaggia rosa anche per proteggere la duna;2) Una rete di sentieri da cui non si debba uscire, con pannelli di spiegazione della natura dell’isola;3) Una stazione meteo per raccogliere dati utili a capire le modificazioni del clima;4) Webcam collegate con la scuola per la vigilanza ambientale e per osservare a distanza l’isola;5) Borse di studio per ricerche naturalistiche e archeologiche;6) Inserimento della spiaggia rosa tra i beni del patrimonio mondiale Unesco. Ciascuno può fare la sua parte partecipando alla campagna di crowdfunding

Indicazioni IBAN: www.nonsisbudellilitalia.com. Per contatti mail: nonsisbudellilitalia@gmail.com - tel: 3316280557 Giuseppe - 3382615938 Riccardo.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore