/ Cronaca dal Nord Ovest

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca dal Nord Ovest | martedì 03 gennaio 2017, 07:24

Ad Alice i pastori, a Costanzana Gesù Bambino: presepi nel mirino dei vandali

Ad Alice Castello hanno preso di mira le statue dei "comprimari". A Costanzana hanno fatto sparire direttamente il protagonista principale. Non c'è pace per i presepi creati in questi giorni di festa da associazioni di volontariato o allestiti direttamente vicino agli altari delle chiese. Gesti che, fino a qualche anno fa, sarebbero stati considerati impensabili e e irriguardosi e che ora, invece, diventano quasi una sfida da parte di vandali e persone davvero meschine.

A dare l'annuncio della scomparsa della statuetta di Gesù Bambino, sottratta dal presepe di Costanzana il 28 o il 29 dicembre scorso, è stato il parroco, don Denis Silano, durante la messa del 1° gennaio. Il valore della statuetta rubata, ovviamente, è del tutto simbolico e affettivo ma, tra i costanzanesi, ha destato sconcerto il fatto che qualcuno si sia preso la briga di mettere a segno un simile gesto.  

Pare che la statuina (di nessun valore artistico, ma dall’inestimabile valore affettivo) mancasse dalla «grotta» già dal 28, ma si era pensato che fosse stato semplicemente spostato in sagrestia. Invece la realtà è stata ben diversa e, certo, è stato un inizio amaro per l’intera popolazione: «Il Bambinello è già stato rimpiazzato - osserva don Silano -. Al di là di questo resta l’amarezza per un gesto che, anche se si fosse trattato di un semplice scherzo, resta di pessimo gusto».

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore