/ CULTURA E SPETTACOLI

Che tempo fa

Cerca nel web

CULTURA E SPETTACOLI | sabato 31 dicembre 2016, 15:34

2016, un anno di grandi serie tv, da Westworld a Il Trono di Spade e The Young Pope

Casate in lotta tra loro per la conquista del potere. Viaggi temporali, famiglie criminali e disfunzionali pronte a tutto pur di sopravvivere. Pontefici e capi di stato reazionari, automi robotici pronti a rivoltarsi contro l’ordine precostituito. Tutto questo e molto altro hanno saputo offrire i prodotti televisivi nazionali e internazionali durante l’anno solare 2016. Molte le novità di quest’anno come Westworld- Dove tutto è concesso, acclamata e visionaria serie tv che narra le vicende drammatiche di parco a tema western popolato da androidi, continuamente tiranneggiati da un’umanità disillusa e profondamente violenta. Un manufatto televisivo di incredibile beltà, pronto a raccogliere la pesante eredità de Il Trono di Spade, giunto alla sesta edizione e campione assoluto di ascolti in tutto il mondo: location di grande impatto, personaggi unici e indimenticabili, epiche battaglie e continui colpi di scena rendono l’epopea dell’autore  e scrittore George R. R. Martin un’esperienza da vivere pienamente. Accanto a questi due straordinari prodotti, non sfigurano certamente due opere nostrane come la seconda straordinaria stagione di Gomorra- ispirata all'omonimo best seller di Roberto Saviano e diretta dal regista di ACAB Suburra Stefano Sollima- e The Young Pope, prima opera televisiva del visionario e talentuoso maestro d’opera Paolo Sorrentino, tali da nobilitare il panorama televisivo italiano, grazie soprattutto all’intensità attoriale dei suoi interpreti e all’originalità della messa in scena. Non sono poi mancate alcune interessanti derive nel genere horror e paranormale come Stranger Things -rivisitazione nostalgica del cinema e della cultura anni ottanta, con protagonista una ragazza dotata di poteri telecinetici che si ritroverà invischiata in misteriose sparizioni- e lo spaventoso The Exorcist, senza dimenticare la miniserie televisiva 22.11.63, basata sull’omonimo romanzo del maestro del brivido Stephen King. E l’elenco sarebbe ancora lungo e sterminato ma basterebbe citare la famiglia di criminali di Animal Kingdom, le continue aspirazioni di potere del presidente Frank Underwood di House of Cards, le vicende drammatiche di Pablo Escobar in Narcos e del vice sceriffo Rick Grimes di The Walking Dead, che tornerà tra qualche mese sugli schermi televisivi per un finale di stagione che si preannuncia scoppiettante e particolarmente sanguinolento.

g.c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore