/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 11 luglio 2014, 16:42

E’ di Viverone la regina della lavanda

Enrica Zublena coltiva per passione 2400 piante in collina. “Invito tutti i proprietari di terreni incolti a fare altrettanto”

Cosa fare di un terreno di famiglia che non viene più coltivato? E’ questo quello che deve aver pensato Enrica Zublena all’inizio del 2010. Con un appezzamento inutilizzato a sua disposizione per lei la soluzione è stata semplice, coltivare la propria passione , coltivare lavanda. Così il terreno è ben presto diventato un piccolo angolo di provenza sulla collina viveronese dove tutt’oggi sono presenti ben 2400 piante. “Da sempre amo questa pianta” racconta Enrica. “Mi piace perché ha un effetto scenico fantastico, per il suo profumo ma soprattutto per le due qualità officinali che la rendono utile sia per la preparazione di oli ed essenze che di cosmetici.  Ho realizzato l’impianto con l’aiuto di mio marito utilizzano un terreno della mia famiglia della grandezza di 800metri quadrati”.

Mentre ci racconta la sua storia, Enrica si sta occupando della raccolta dei fiori che, in questo periodo, vengono letteralmente assaliti da api e bellissime farfalle. “Questo è il momento ottimale per la raccolta. Ogni anno, coinvolgo gruppi di amici e diventa quasi una festa. Gli anziani della frazione e il mio papà, mi aiutano poi a sgranare dei fiori con i quali realizzo sacchettini aromatici, cuscini e altri piccoli prodotti decorativi”. Enrica vende la lavanda ai mercatini di paese anche se le piacerebbe poter creare dei prodotti più elaborati con il suo raccolto. “Non mi sono ancora rivolta a nessuna azienda per la produzione di olii o essenze ma è una cosa che voglio fare in futuro. Alcuni mesi fa, ho ospitato le arnie di un apicoltore locale per la produzione di miele di lavanda ed è stata una bella esperienza”. Secondo Enrica Zublena però, la lavanda potrebbe diventare anche una risorsa per il territorio. “Se pensiamo alla provenza capiamo quanto un paesaggio curato possa essere importante per la valorizzazione e la promozione di un territorio. Questa pianta qui cresce benissimo grazie al microclima del lago e potrebbe diventare una grande attrattiva. Diverse persone mi hanno già chiesto consigli per copiare la mia idea nei loro terreni. Sarebbe bello se tutti i proprietari di terre incolte e abbandonate seguissero il mio esempio”. Enrica è disponibile a fornire consigli sulla coltura della lavanda e a far visitare la sua piantagione. “Credo nel mio progetto e sono convinta che un giorno, troverò qualcuno con cui collaborare”. Per informazioni contattare il numero 012572588.

e.r.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore